• CAF
  • Alioto
  • milauto
  • CAF 2
  • alioto farmacia
  • milauto

Non ci sono live in questo momento!

  • CAF Milazzo 1
  • Officine 1
  • Imm 004
  • Caf Milazzo 2
  • officine 2
  • Luci A Sud

  • Milauto

Milazzo - politica

Milazzo. Sulla mini pista ciclabile il Sindaco non lascia ma raddoppia al grido di " Chiù pista pi tutti".

Dopo un anno e mezzo di silenzio sulla pista ciclabile più corta del Mondo (qualcuno ci riconosca il copyright), il Sindaco Formica ritrova la parola e lancia ai soli consiglieri di maggioranza ( quelli di opposizione, si sa, per il Sindaco non contano) l'"idea" di realizzare una pista ciclabile ben più grande e sicuramente green. La ritrovata vena ecologista di Formica invita a ben sperare per il futuro.

Certo, sentire la necessità di parlare con i propri consiglieri di maggioranza dopo averli lasciati sull'uscio per ben 14 mesi senza tenere in considerazione le loro osservazioni sulla mini pista ciclabile, appare quanto mai utilitaristico. Una prova di forza nei confronti di chi non è d'accordo con la sua idea di pista ciclabile all'interno della sua maggioranza. E, stando alle dichiarazioni rilasciate per oltre un anno, sono almeno cinque i consiglieri vicini a Formica che non vogliono quella mini pista. Il colpo di genio di Mascettiana memoria, sembra aver fatto comparsa nei sogni del primo cittadino e averlo illuminato .

Il colpo di genio, quell'idea che in un momento sconvolge tutto e tutti, cambiando il corso delle cose. Il Sindaco invita tutti a fare una pista ciclabile più ampia, più importante e che riduca l'uso della macchina incentivando l'uso della bicicletta " allunghiamo la pista in via sperimentale e regaliamo una piccola rivoluzione alla nostra città. Meno auto in giro, meno inquinamento, meno braccia fuori dai finestrini, meno parcheggi selvaggi e più biciclette”. Insomma, cittadini, " Chiù Pista pi tutti". Dove, come, in che modo non ha importanza. Infatti il Sindaco non lo dice, limitandosi a dire "se avete delle idee proponetemele".

Dimenticando che l'argomento è di competenza del Consiglio Comunale che non ha bisogno di lui per apportare eventualmente modifiche al Piano Urbano del Traffico. Non sapendo, e questo è l'aspetto più grave, che il Piano Urbano del Traffico già ha una pista ciclabile che si estende per oltre 3,5 chilometri, da Acqueviole a Vaccarella, ma che lui non ha voluto mettere in atto.

Dimenticando che non si può parlare di maggiore uso delle biciclette e contemporaneamente prevede di affidare per 12 anni il servizio parcheggi a pagamento con oltre 2000 parcheggi nel centro cittadino, il che chiaramente chiude definitivamente la porta in faccia a isola pedonale e pista ciclabile piccola o grande che sia. Siamo ormai alle gags, al disperato tentativo di mantenere integra una coalizione che, in vista delle regionali, potrebbe vacillare proprio su un argomento nel quale il Sindaco non ha chiesto parere a nessuno ed ha fatto di testa propria.

Via quindi con le promesse elettorali ai propri consiglieri. A Milazzo tra poco ci saranno "chilometri di pista, ponti di pista", basterà scegliere l'idea giusta tra 50 sfumature di pista...ciclabile.  

Articoli relazionati

Nessun articolo relazionato


REDAZIONE

Pippo Midili

Pippo Midili

Direttore responsabile
Gianfranco Pensavalli

Gianfranco Pensavalli

 
Fortunato Marino

Fortunato Marino

Gianpaolo Piccolo

Gianpaolo Piccolo

Reparto Sport
Simone Barbaro

Simone Barbaro

Rubriche
Francesco D'Amico

Francesco D'Amico

Fabio Piccolo

Fabio Piccolo

Rossella Trimarchi

Rossella Trimarchi

Milena Cascio

Milena Cascio

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni

Web architect
Laura Sidoti

Laura Sidoti

Graphic Designer
Dario Massi

Dario Massi

Digital Strategist, SEO

 


© 2015 - 2016 - All rights reserved - Associazione "Il Diario Metropolitano"
Via Cumbo Borgia, 57 - 98057 Milazzo (Me) | Tel. 090 9282074 - CF/P.IVA 03392860833

0
Shares