• CAF
  • Alioto
  • milauto
  • CAF 2
  • alioto farmacia
  • milauto

Non ci sono live in questo momento!

  • CAF Milazzo 1
  • Officine 1
  • Imm 004
  • Caf Milazzo 2
  • officine 2
  • Luci A Sud

  • Milauto

Editoriale

Milazzo. Un uomo solo al comando. Formica contro tutti.

"Sarò il Sindaco di tutta la città". Parole che ogni primo cittadino eletto pronuncia esattamente trenta secondi dopo essere risultato promosso dalle urne. Giovanni Formica, Sindaco di Milazzo dal 16 giugno 2015, è andato anche oltre.

Alla prima in consiglio comunale annunciava che era sua intenzione essere il Sindaco di tutta la città e che l'aula consiliare sarebbe stata la culla della democrazia. Nessuna decisione importante per la città assunta senza passare da quell'aula.

Alla luce delle sue dichiarazioni, rilasciate a luglio 2015,  c'è da pensare che ospitare a Milazzo i migranti che la Prefettura di Messina non sa dove andare a mettere, non è per Giovanni Formica un fatto importante. Tanto è vero che nessuno dei consiglieri comunali, di maggioranza o di opposizione, era stato quanto meno informato dal primo cittadino della decisione che aveva già assunto. Decisione comunicata al Prefetto di Messina ancor prima che ai suoi fedelissimi ed ai suoi cittadini. Che dire, sembrerebbe che ci sia un filo di privilegio con la Prefettura di Messina piuttosto che con i milazzesi.

Un minimo di garbo andava usato anche nei confronti dei Sindaci e delle città che avevano rifiutato l'ospitalità per vari motivi. Assurgere a Cavaliere dei buoni propositi e dal cuore grande, mal si concilia con quanti a Milazzo sono in preda allo sfratto prossimo ed alla povertà assoluta senza mai avere ricevuto una parola di conforto dal primo cittadino. Una fuga in solitaria che il Sindaco ripete per l'ennesima volta.

Dalla pista ciclabile, alle variazioni della viabilità in Marina Garibaldi, all'Ospedale, al Porto ed all'Autorità Portuale e così via discorrendo fino ad arrivare ai Migranti, Formica è un uomo solo al comando. tanto da spingere alcuni suoi consiglieri di maggioranza a prendere le distanze sui social network su ogni decisione che assume. Il concetto va oltre l'ospitalità ai migranti ma si innesta su esso.

La culla della democrazia, l'aula del consiglio comunale, trasformata nell'aula della demagogia dove i sorrisi, a volte ironici a volte irriverenti, del Sindaco, la raccontano lunga sul suo voler partecipare agli altri le decisioni da prendere o già prese. Milazzo non sta digerendo bene la sua ultima uscita. Non perchè ai milazzesi manchi il cuore o il senso dell'ospitalità ma perchè la città è impreparata a ricevere migranti in strutture degne di tale nome e con personale addetto. Una scuola a scelta dell'esperto del Sindaco. Istituti prive di docce e, nella maggior parte dei casi, con bagni per bambini e non certo per adulti. Senza impianti di acqua calda e fredda e senza possibilità di rinfrescare o riscaldare l'ambiente.

L'elenco sarebbe lungo. Alla luce di queste semplici ma giuste considerazioni, sembra quasi che l'obbiettivo fosse quello di recuperare credibilità con le istituzioni centrali ed avere un minimo di visibilità piuttosto che rendere giustizia al cuore grande della propria città. Milazzo ne trarrà le conclusioni dovute, trovino la forza di farlo anche i consiglieri di maggioranza. A meno che non fossero stati preventivamente informati ed abbiano apprezzato la decisione solitaria del Sindaco. La qual cosa confligge con le dichiarazioni rese oggi. Amministrare non è mica il Tour de France ed anche al Tour per indossare la maglia gialla è necessario l'aiuto dei gregari.  

REDAZIONE

Pippo Midili

Pippo Midili

Direttore responsabile
Gianfranco Pensavalli

Gianfranco Pensavalli

 
Fortunato Marino

Fortunato Marino

Gianpaolo Piccolo

Gianpaolo Piccolo

Reparto Sport
Simone Barbaro

Simone Barbaro

Rubriche
Francesco D'Amico

Francesco D'Amico

Fabio Piccolo

Fabio Piccolo

Rossella Trimarchi

Rossella Trimarchi

Milena Cascio

Milena Cascio

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni

Web architect
Laura Sidoti

Laura Sidoti

Graphic Designer
Dario Massi

Dario Massi

Digital Strategist, SEO

 


© 2015 - 2016 - All rights reserved - Associazione "Il Diario Metropolitano"
Via Cumbo Borgia, 57 - 98057 Milazzo (Me) | Tel. 090 9282074 - CF/P.IVA 03392860833

0
Shares