• CAF
  • Alioto
  • milauto
  • CAF 2
  • alioto farmacia
  • milauto

[pth_facelivevideos pageid="482197051952586" width="294" height="524"]

  • CAF Milazzo 1
  • Officine 1
  • Imm 004
  • Caf Milazzo 2
  • officine 2
  • Da Vinci

  • TIRONCINO

Milazzo - cronaca

Milazzo. Depuratore in gestione per un mese in ripetizione di contratto di un affidamento che non c'era. Incredibile ma vero.

La determina datata 4 gennaio 2018 che affida in ripetizione di contratto il servizio di gestione del depuratore comunale è apparsa ieri sul sito del Comune ed ha lasciato alquanto sbigottiti. Per diversi ordini di motivi. Il primo, fondamentale, quello che determina di affidare il servizio in ripetizione per un mese su quello che si sarebbe dovuto affidare con determina dal 01/12 al 31/12 del 2017. Qui l'intoppo.

Il servizio, per il mese di dicembre del 2017,  non è stato affidato con determina. Esiste un verbale di gara nel quale si legge di un affidamento provvisorio, verbale del novembre del 2017, a cui avrebbe dovuto seguire proprio una determina dirigenziale che però non esiste. Ed è certo che non esista perchè nella determina datata 4 gennaio 2018 non viene citata mai una predente determinazione del mese di dicembre ma semplicemente un verbale di gara di Novembre che quindi assurge ad atto di consegna ufficiale del servizio. Sembrerebbe che la legge preveda che un servizio non possa  essere affidato senza una determinazione del Dirigente. In sostanza, stando a quanto pubblicato sul sito del Comune di Milazzo, luogo di trasparenza assoluta, il servizio sarebbe stato svolto nel mese di dicembre del 2017 in maniera illegittima.

Ancora peggio si riesce a fare con l'affidamento del mese di gennaio, già tardivo nella sua elaborazione. Non solo prosegue un servizio che di fatto non esisteva il mese precedente almeno negli atti, ma addirittura applica un istituto, quello della ripetizione di contratto che mai e poi mai può essere applicato agli affidamenti diretti essendo un istituto riservato esclusivamente agli appalti aggiudicati in gara.

Basta leggere la normativa sul codice degli appalti per rendersi conto dell'abbaglio che è stato preso nell'applicare la ripetizione di contratto al servizio di depurazione comunale, ancor più aggravato dal fatto che l'affidamento del mese precedente non si era mai perfezionato. Nulla di nuovo quindi sotto il sole in un servizio che riserva sorprese mese dopo mese con affidamenti che variano dalle ripetizioni di contratti su contratti inesistenti, dai prolungamenti fatti con giorni e giorni di ritardo, ai contratti di affidamento firmati l'ultimo giorno di servizio anzichè il giorno prima di iniziare il servizio.

Dire che la gestione del depuratore è fatto molto serio serve solo a dare un aluce ancor peggiore della situazione di assoluo imbarazzo che si ha quando si leggono gli atti relativi. Il tutto mentre da due anni si continua a scrivere su ogni singolo affidamento che  si è in attesa di pubblicare il bando di gara per l'appalto almeno annuale del servizio di gestione. Campa cavallo, in ripetizione. 

Articoli relazionati

Nessun articolo relazionato


REDAZIONE

Pippo Midili

Pippo Midili

Direttore responsabile
Gianfranco Pensavalli

Gianfranco Pensavalli

 
Fortunato Marino

Fortunato Marino

Gianpaolo Piccolo

Gianpaolo Piccolo

Reparto Sport
Simone Barbaro

Simone Barbaro

Rubriche
Francesco D'Amico

Francesco D'Amico

Fabio Piccolo

Fabio Piccolo

Rossella Trimarchi

Rossella Trimarchi

Milena Cascio

Milena Cascio

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni

Web architect
Laura Sidoti

Laura Sidoti

Graphic Designer
Dario Massi

Dario Massi

Digital Strategist, SEO

 


© 2015 - 2016 - All rights reserved - Associazione "Il Diario Metropolitano"
Via Cumbo Borgia, 57 - 98057 Milazzo (Me) | Tel. 090 9282074 - CF/P.IVA 03392860833

Statistiche
0
Shares